Chi può donare

/Chi può donare
Chi può donare2019-02-21T17:32:10+00:00

Posso diventare donatore di sangue?

Compila la Domanda di iscrizione. (leggi attentamente i criteri di autoesclusione) e poi recati al Punto prelievo per verificare la tua idoneità.

Grazie per il tuo gesto generoso di diventare un donatore di sangue.

Come puoi immaginare la donazione del sangue è un servizio fondamentale e deve essere condotto secondo regole rigide e rigorose per garantire la sicurezza dei donatori e l’afflusso di sangue per i pazienti riceventi. Ciò si traduce in occasioni in cui il medico può non dare il consenso alla donazione di sangue. Qualunque sia il risultato delle vostre analisi del sangue, vi ringraziamo per la vostra intenzione di donare il sangue.

È possibile leggere nell’elenco completo delle domande più frequenti alcune informazioni sulla donazione di sangue.

1. Chi può donare il sangue?

La maggior parte delle persone sono in grado di donare il sangue se: sono in forma, sani e non affetti da un raffreddore, influenza o altre malattie, al momento della donazione o nei precedenti 7 giorni, e se pesano più di 50 kg. Durante le 3 ore precedenti la donazione, si dovrebbe bere almeno 3 bicchieri di acqua/succo di buone dimensioni. Ed il giorno prima anche due litri di acqua nel corso della giornata, questo per rendere il sangue più fluido. Per ulteriori criteri di ammissibilità – vedere l’elenco completo delle domande frequenti per i dettagli.

2. Perché non tutti possono donare il sangue?

Ogni volta che una persona dona sangue, devono essere soddisfatti dei criteri di ammissibilità dei donatori volti a salvaguardare la salute del donatore e del ricevente. Il Dipartimento di Medicina Trasfusionale dell’A.p.s.s. attraverso i Punti prelievo (Banca del sangue) esamina periodicamente le Linee guida dei criteri di ammissibilità dei donatori per assicurare che continuino a soddisfare gli standard di garanzia della qualità.

3. In quali circostanze non posso donare il sangue?

Purtroppo, non si può mai donare il sangue si è permanentemente non idonei nei seguenti casi:

  • Alcolismo cronico
  • Asma non allergico cronico
  • Asma allergico cronico ed in terapia sistemica
  • Assunzione di sostanze farmacologiche: ogni antecedente di uso non prescritto di sostanze farmacologiche per via intramuscolare o endovenose o tramite altri strumenti in grado di trasmettere gravi malattie infettive,in particolare steroidi e/o ormoni a scopo di culturismo fisico
  • Assunzione cronica e per via sistemica di cortisonici
  • Assunzione cronica di farmaci anticomiziali (Depakin, Gardenale)
  • Assunzione cronica di farmaci antidepressivi
  • Assunzione di sostanze stupefacenti
  • Comportamenti sessuali a rischio: persone il cui comportamento sessuale espone ad alto rischio di contrarre gravi malattie infettive trasmissibili col sangue.
  • Encefalopatia spongiforme trasmissibile (TSE o Malattia di Creutzfeld Jakob – variante umana della malattia della mucca pazza)
  • Persone con antecedenti medici o famigliari che comportano rischio di contrarre TSE:
    Trapianti di cornea – Trapianti di dura madre / Trattamenti con ormoni della crescita (estratti da ghiandola pituitaria umana) / Donatori che hanno soggiornato dal 1980 al 1996 per più di sei mesi cumulativi nel Regno Unito / Donatori che hanno ricevuto trasfusioni di sangue o emocomponenti nel Regno Unito dopo il 1980
  • Malattie infettive:se sei stato in stretto contatto con qualcuno con epatite o se sei positivo ai test:
    Epatite C / Epatite B / HIV 1-2 / HTLV I-II / Babebiosi / Lebbra / Kala Azar (Leishmaniosi viscerale) / Malattia di Chagas / Sifilide / Epatite ad eziologia indeterminata / Riceventi di xenotrapianti
  • Se si soffre di affezioni croniche o recidivanti: gastrointestinali, epatiche, urogenitali, ematologiche, immunologiche, renali, metaboliche o respiratorie
  • Diabete in trattamento insulinico
  • Malattie autoimmuni, ad esclusione della celiachi purchè ail donatore segua una dieta priva di glutine
  • Malattie cardiovascolari: donatori con affezioni cardiovascolari in atto o pregresse, ad eccezione di anomalie congenite completamente curate
  • Malattie del sistema nervoso centrale: antecedenti di gravi malattie organiche del sistema nervoso centrale
  • Neoplasie o malattie maligne
  • Svenimenti e/o convulsioni: convulsioni, diverse da quelle febbrili infantili, ad eccezione di quelle per le quali sono trascorsi almeno tre anni dall’ultima terapia anticonvulsiva senza ricadute
  • Tendenza anomala all’emorragia: donatori con antecedenti di coagulopatia congenita o acquisita di rilevanza clinica.

4. Se non posso donare il sangue in quale altro modo posso aiutare gli altri?

Ci sono molti altri modi con cui ci si può rendere utili agli altri.

Ad esempio Incoraggiando i vostri familiari e amici, colleghi di lavoro a donare il sangue. Si potrebbe anche diventare un Referente di sezione, o collaborare attivamente alle iniziative di volontariato sul territorio.

Per saperne di più su come è possibile partecipare contattaci info@legapasibattisti.it.

E, non dimenticare che se per qualche motivo non è possibile donare il sangue temporaneamente, torna tra qualche mese per verificare l’idoneità e nel caso riprendere.

 

5. Antibiotici – sto prendendo antibiotici. Posso donare?

Questo dipenderà dalle cause per le quali si stanno prendendo gli antibiotici.

Se sta assumendo antibiotici per un’infezione in corso, l’infezione deve essersi risolta e deve essere trascorso un periodo di almeno una settimana (7giorni) dal termine della terapia. Trascorso questo periodo si può riprendere a donare. Se ci sono complicazioni chiamaci e ti metteremo in contatto con un medico per accertare la tua idoneità.

6. Prendo un antidepressivo. Posso donare?

L’assunzione di un antidepressivo non è generalmente un motivo di differimento fino a quando si è fisicamente bene. Tuttavia, se si sta assumendo un dosaggio di sopra del livello massimo raccomandato prescritti si può richiedere una valutazione.

Si prega di chiamare in segreteria per parlare con i Servizi medici circa la vostra idoneità a donare.

7. Neoplasie / Malattie maligne. Ho avuto il cancro. Posso donare?

Tuttavia, le persone con una storia di tumori quali leucemia, linfoma e mieloma, che coinvolgono direttamente il sistema di produzione del sangue, sono definitivamente escluse dalla donazione a beneficio della propria salute.

8. Varicella – ho la varicella. Posso donare?

Quando tutti i punti sono completamente puliti e asciutti, si può donare. Se siete stati in contatto con qualcuno che ha la varicella, ma voi non l’avete mai avuta, vi ricordiamo che si possno assumere su controllo del vs. medico dei plasmaderivati per attenuarne gli effetti. Non si può donare per 3 settimane. E fino a completa guarigione.

Se hai chiarito ogni dubbio, prendi un appuntamento ma prima ricordati di verificare sempre se sei idoneo!